L’ARGILLA TERRA VIVA

jk

L’argilla è innanzitutto silice, la cui struttura a piramide (tetraedrica) è altamente energetica, è un composto del silicio, l’unico metallo in grado di trasportare la luce.
Si dice infatti che l’argilla sia così miracolosa proprio per la sua caratteristica di veicolare la luce del sole all’organismo che la riceve.
Oltre alla silice l’argilla è costituita da 7 metalli: argento, ferro, mercurio, rame, stagno, oro, piombo, tutto ciò
rende l’argilla una sostanza minerale dalle proprietà terapeutiche uniche.
Un rimedio in grado di fungere da riequilibratore generale dell’organismo attraverso molteplici possibilità di applicazione.
E’ un vero miracolo della Natura. E’ uno degli integratori più straordinari che esistono, è possibile inoltre integrare le sue proprietà con l’aggiunta di olii essenziali e trasformarla in un vero toccasana
ideale per moltissimi disagi e disturbi differenti, le sue principali capacità sono:

Antisettica e battericida: è in grado di contrastare l’attività dei batteri senza recare alcun danno all’organismo umano.
L’argilla neutralizza solo le eccedenze di batteri ma non ostacola la moltiplicazione e ricostruzione cellulare.

E’ utilissima per eliminare i parassiti intestinali e per ristabilire l’equilibrio della flora microbica danneggiato da enteriti, coliti, colibacillosi.

Antitossica: è un ottimo rimedio contro avvelenamenti da sostanze tossiche. Grazie alla sua nota capacità assorbente facilita l’espulsione di veleni dall’organismo e dai farmaci.

Grazie al e sue qualità basiche (a pH quasi neutro) è un ottimo alcalinizzante.

Esercita un’influenza come biocatalizzatore dell’organismo ossia favorisce la totalità di reazioni chimiche necessarie alla sopravvivenza come la coagulazione del sangue e la rigenerazione della pelle.
Questa proprietà dell’argilla viene usata sia per curare ferite esterne sia per curare l’ulcera gastroduodenale.

Energizzante: l’argilla racchiude vari minerali e oligoelementi che vengono trasmessi all’organismo attraverso le membrane delle cellule del corpo.

Ha un’azione molto efficace nei disturbi articolari, in caso di fratture e nelle anemie

Stimola le funzioni di fegato, bile e reni,ha un benefico effetto sull’ intestino, nei casi di dissenteria o putrefazione intestinale, disequilibri che sono alla base di ogni malattia.

Le sue proprietà batteriostatiche sono messe a profitto in numerose forme infettive: enteriti, coliti, colibacillosi, affezioni polmonari o parassitarie (parassitosi intestinali).

Ferite infette trattata con argilla, guariscono velocemente: il pus è eliminato e i tessuti si riformano in quanto l’argilla agendo a diversi livelli, stimola i fattori della coagulazione con forte effetto emostatico, e la rigenerazione dei tessuti. In particolare e’ veramente efficace il risultato su ferite e piaghe che stentano a guarire.

Ha un forte potere depurativo: diluita in acqua depura il sangue e tutto l’organismo.
Neutralizza inoltre le tossine e apporta alle cellule elementi indispensabili alla loro vitalità.

Utile anche in caso di radiazioni nucleari provenienti da fonti radioattive,
già consigliata ai tempi di Chernobyl, l’argilla assorbe le radiazioni del corpo e le elimina fisiologicamente.

Un cucchiaino di argilla in un bicchiere d’acqua, mescolare bene con un cucchiaio di legno e bere il mattino a digiuno, buttando via il fondo rimasto, per un mese o due a seconda dei casi.

Grazie al selenio, riequilibrante della tiroide è utile , sia in caso di ipertiroidismo (provocato in questo caso dallo Iodio radioattivo presente nei luoghi contaminati), sia in caso di ipotiroidismo.

Uso interno:
Basta un cucchiaino di argilla verde stemperato in acqua al giorno, in qualunque momento del giorno si scelga (anche se è meglio a stomaco pieno), da ripetere per un paio di settimane e poi via via ogni paio di mesi. Si può scegliere di berla anche al mattino dopo averla preparata la sera precedente unendo mezzo cucchiaino di argilla verde per uso interno in un bicchiere di acqua. ricordarsi di mescolarla solo con un cucchiaino di legno, lasciarla decantare e al mattino bere il liquido soprastante anche senza mescolare,

Una volta iniziata la cura d’argilla non deve, salvo eccezioni, essere interrotta prima del risultato desiderato, perche’ essa scatena un insieme di processi successivi (purificazione, eliminazione, rivitalizzazione) e fermarli nel loro svolgersi potrebbe essere dannoso, ma ricordate che tende a rendere stitici, per cui occorre mangiare nel modo adatto ed assumere delle erbe emollienti.

Uso esterno:
Per la preparazione di un impacco di argilla verde è necessario usare la quantità di argilla desiderata in un contenitore di vetro o di legno. Aggiungere una sufficiente quantità d’acqua, in maniera tale da ricavarne una pasta. Lasciare dunque riposare per circa mezz’ora il composto e fatto ciò mescolare. L’impacco è a questo punto pronto per essere applicato.
Come cataplasma, è necessario procedere nella preparazione mettendo la pasta di argilla su di un panno di fibra naturale; utilizzando una spatola non metallica, procedete cospargendo uno spesso strato di argilla, di circa 2-3 centimetri, sulla zona interessata. Se il cataplasma viene applicato in un’area della pelle irritata, fissare anche una garza sottile tra lo strato di argilla e la pelle. Inseguito ad aver fatto trascorrere il tempo necessario, procedete nella sua rimozione. Cercare di pulire la pelle con dell’acqua e infine asciugatela.

L’argilla è uno dei rimedi che mi sorprenderà sempre, ormai sono anni che la uso per tutto, la sento viva, intelligente, magica.
Per lunghi periodi bevo la sua acqua al mattino, poi faccio una pausa di circa un mese e poi ricomincio,ho molta fiducia dei suoi effetti e sento che mi aiuta a tenermi pulita dentro, mi rimineralizza e nutre. E poi per ogni cosa, la uso, perchè mi aiuta a risolvere quasi tutto.Ogni volta che la uso, sorpresa: funziona.
Da rinserire nelle nostre buone abitudini. non fatevi mai mancare un bel sacchetto di argilla verde ventilata in casa, può essere usata per la cosmesi, per depurarsi, per curarsi e guarire quasi di tutto.
E’ la Madre Terra che si prende cura dei suoi figli.