METODO ADAMSKY (6)

Una rivoluzionaria visione alimentare unita a trattamenti osteopatici addominali per ritrovare benessere e salute, ringiovanimento e longevità Seguire il Metodo Adamsky permetterà in primo luogo di ristabilire un buon transito intestinale, eliminare le tossine e impedirà all’organismo di immagazzinarne altre, e permetterà di perdere volume. Il tratto digerente in buono stato assimila, elimina, corregge tutti gli scarti. La differenza essenziale tra la dieta e il metodo Adamski è il concetto veloce-lento e non la quantità di cibo ingerito.

IL TRATTO DIGESTIVO
Per vivere più a lungo e in forma, occorre avere un apparato digerente pulito. Vari studi hanno dimostrato che la pancia è il nostro secondo cervello dove si trovano le difese immunitarie. Di conseguenza è importante non “intasare” gli organi digestivi: questa regola rappresenta, da più di 30 anni, il cardine fondamentale su cui si ergono i principi fondamentali del metodo. Questo metodo è la guida perfetta alla longevità, migliora la salute, la forma fisica e favorisce il benessere psicofisico.

Il tratto digestivo comprende diversi organi :
  • l’esofago
  • lo stomaco
  • il duodeno
  • l’intestino tenue
  • l’intestino grasso
Altri organi e ghiandole che fluiscono in esso :
  • il fegato la cistifellea e il pancreas
Il tratto urogenitàle :
  • i reni, gli uretère, la vescica, l’ùretra,
  • utero e prostata

L’organo che regola il transito e l’assimilazione

IL TRANSITO

Il transito è un percorso verticale, che parte dalla bocca al retto e permette agli alimenti di scendere attraverso gli 8 – 10 metri del tratto digestivo, facendoli passare attraverso diversi organi incaricati di trasformarli, dissolverli, filtrarli, per eliminarne gli scarti, le tossine e i grassi cattivi.

L’ASSIMILAZIONE

L’assimilazione è un’operazione orizzontale, dall’interno all’esterno del tratto. Attraverso il filtro di piccoli fori posti lungo il tubo, le vitamine, i minerali, gli oligoelementi, i grassi buoni contenuti negli alimenti entrano nel flusso sanguigno e nutrono tutte le cellule del corpo.

Questo flusso orizzontale è a doppio senso. Dall’esterno all’interno del tratto si verifica l’eliminazione, un’altra funzione essenziale. Questi fori infatti permettono l’evacuazione delle tossine presenti nelle cellule del sangue e la linfa.

Questi due passaggi verticale e orizzontale, sono intimamente legati. La disfunzione di uno comporta sempre la disfunzione dell’altro. E’ un circolo vizioso. Quando il transito non funziona, le materie assorbite si accumulano lungo il condotto, lo incrostano, ostruiscono i fori e impediscono sia l’assimilazione che l’eliminazione.

Quando l’assimilazione non avviene in modo corretto, tutti gli elementi che dovrebbero passare nel sangue attraverso i fori rimangono nel tratto, lo ingombrano e finiscono per ingorgarlo, impedendone il transito.

Una cattiva digestione, vale a dire un problema di transito, provoca degli effetti negativi in tutto il corpo.

LA SOLUZIONE ?

Offrire riposo al tratto digestivo regolando la nostra alimentazione, scegliendo l’ordine corretto degli alimenti che rispettano il buon funzionamento.

Non si tratta di seguire una “dieta” che comporta sempre delle privazioni e di conseguenza squilibri, ma adottare una “regola” nell’alimentazione, dove si notano dei risultati in soli circa 3 o 4 giorni.

Oltre alla “rieducazione” alimentare è consigliato associare diverse tecniche, manuali e di riflessologia sull’addome, per favorire il distaccamento del deposito di tossine e detriti e rilassare così il tubo digestivo.

 

I TRATTAMENTI

parte teorica

  • analisi della vostra dieta quotidiana
  • i principi fondamentali del metodo Adamski
  • le regole d’oro della vostra nuova educazione alimentare

parte pratica

LA TECNICA ADAMSKI
  • manualità sull’addome – osteopatica
  • tecnica riflessa
  • aromaterapia
  • manualità del corpo

 

photo8” Le manovre messe a punto dall’osteopata e naturopata francese Franck Laporte-Adamskiper sbloccare le pance “intasate sono anche un efficace rimedio per contrastare gli accumuli adiposi sul girovita. E a volte basta un solo trattamento.

Come funziona? «Le tossine che si accumulano quando il tubo digerente non funziona a dovere, ristagnano a livello venoso e linfatico, dando luogo aritenzione idrica e gonfiore. Il trattamento innesca il processo didepurazione», spiega il suo creatore, che ha insegnato a una squadra di estetiste esperte i segreti del metodo.

 

LA MANIPOLAZIONE

La prima seduta inizia con una chiacchierata, per mettere a fuoco la situazione, poi l’operatore misura il girovita, per apprezzare la differenza a fine trattamento. Le manipolazioni si concentrano sul primo tratto dell’intestino, sotto lo stomaco. «Proprio qui si possono accumulare i ristagni delle tossine, perciò le manovre “aprono” le anse duodenali, spingendo i depositi verso ilcolon, dove saranno eliminati», sottolinea Adamski. Se avverti fastidio, comunicalo all’operatore: «È segno che lì si concentrano più ristagni e occorre tenerne conto». Ma non è finita.

PUNTI RIFLESSI

Distesa a pancia in su, si amplifica l’effetto delle manovre stimolando anche due punti riflessi situati nei turbinati del naso. «L’operatore introduce delicatamente nelle narici due sottilissime bacchette bagnate con una goccia di un olio essenziale scelto di volta in volta, per esempio, di melaleuca, purificante, e le lascia in posa finché non finisce di manipolare la zona della pancia». Al termine del trattamento, che la prima volta dura 1 ora e le successive 30 minuti, non si può fare a meno di andare alla toilette. La purificazione è iniziata.

COSÌ TI LIBERI PIÙ IN FRETTA

Franck Adamski divide gli alimenti in 3 gruppi: lenti (digeriti in 5 ore), veloci (30 minuti) e neutri. Non vanno consumati insieme, per evitare di rallentare la digestione (trovi spiegazioni e ricette nel libro di Adamski La rivoluzione alimentare, Verdechiaro ed., 15 €).

Tra un massaggio e l’altro bevi 2 litri di acqua pura a basso residuo fisso (sotto i 40 mg/litro). Non stressare il tuo organismo esponendolo all’inquinamento elettromagnetico.

tratto da http://www.starbene.it/bellezza/corpo/metodo-adamski-cose-come-funziona/

 

con Frank Laporte-Adamski

Adamski (1)

60 anni, Heilpraktiker di nazionalità francese è naturopata e osteopata creatore di una regolamentazione alimentare che migliora il funzionamento dell’organismo, salute e forma fisica. Pratica il suo metodo in tutto il mondo da quasi 30 anni.

Autore del libro “La Rivoluzione Alimentare” e del Dvd  Adamsky Antiage
Frank Laporte-Adamski è iscritto all’Association of Naturopathic Practitioners (Inghilterra, 2001) e si è laureato Heilpratiker (Germania, 1988)

Lavora a Parigi, Ginevra, Milano, Roma
e ora anche a Genova presso l’ASD NUOVI SENTIERI   via malta 4/5 Genova centro

PER PRENOTARE TRATTAMENTI tel al 3484783320

 

per partecipare è necessario prenotare tel al 3484783320
ed essere il regola con la quota associativa dell’ass. di 15 euro anno 2017